Attraverso la finestra

Vernissage 7 aprile 2017, ore 18.30
7-28 aprile 2017, aperto tutti i giorni
Limonaia di Villa Saroli, Viale S. Franscini 9, Lugano
Continua a leggere

La mostra proposta da Artificio alla Limonaia di Villa Saroli è incentrata sul tema “luce” inteso sia in maniera pratica che poetica e intende promuovere il design contemporaneo svizzero attraverso la presenza di dieci personalità dalle diverse regioni linguistiche della Svizzera.

Jean Philippe Bonzon
Simon Deppierraz
Daniela Droz
Egli Studio
Anna Heck
Tomas Kral
Filippo Mambretti
Benjamin Muzzin
Federico Rella

Una vetrina per il design ticinese

8-23 aprile 2017
Nei negozi del centro città
Continua a leggere

Nei negozi del centro città, Artificio presenta il lavoro di una ventina di designer ticinesi. Il percorso si snoda tra lo Spazio 1929 di Via Ciseri 3, fino a raggiungere il LAC.

Negozio

Tiziana Fausti, Piazzetta Maraini

Ristorante Grand Caffé al Porto, Via Pessina 3

D'Eco design shop, Via Cattedrale 13

Ottico Michel di Claudia, Via pretorio 14

Blu Boutique, Piazza Bernardino Luini 2

Nassa Donna, Piazza Luini 2

Matt’s Barber Shop, Via Pretorio 19

Ambrosini, Sagl Via Francesco Soave 4

White by Balmelli, Via Nassa 4

White by Balmelli, Via Nassa 4

Demosmobilia Temporary Design Gallery, Via Cattedrale 11

Demosmobilia Temporary Design Gallery, Via Cattedrale 11

Choisi Bookshop, Via Ferruccio Pelli 13

Cashmere Square, Via Nassa 19

Götte ottica, Via Pessina 8

Cashmere Square, Via Nassa 19

Boutique Antonioli, Via Nassa 29

Demosmobilia Temporary Design Gallery, Via Cattedrale 11

Nassa Donna, Piazza Luini 2

Libreria il Segnalibro, Via G.B. Pioda 5

White by Balmelli, Via Nassa 4

Zveiger, Via della Posta 2

Orologeria Ermidio Rezzonico, Via Nassa 4

Boutique Clarissa, Via Massimiliano Magatti 1

Simone Viola, Boutique steps, Via Cattedrale 8

Poretti, Via Gerolamo Vegezzi 2

Design:
Dall'idea alla sua realizzazione

7–8 aprile 2017
Spazio 1929, Via Ciseri 3, Lugano
Continua a leggere

Grazie alla collaborazione tra Artificio e lo CSIA (Centro scolastico per le industrie artistiche ), in mostra il lavoro dei giovani studenti della SSS_AA Scuola Specializzata Superiore di Arte Applicata, che ricrea l'atelier/studio di progettazione di un technical industrial designer.

Gli studenti del 2° corso TID (indirizzo technical industrial design ) si sono cimentati nella progettazione di un espositore modulare d'allestimento per oggetti di design. I giovani sono partiti da un lavoro di ricerca e analisi per poi produrre dei concetti che hanno sviluppato attraverso la fase di progettazione dei prototipi. Divisi in due gruppi di lavoro, gli studenti hanno prodotto due soluzioni d'allestimento e hanno illustrato le loro soluzioni dal punto di vista tecnico, estetico formale, e dei materiali impiegati.

Gli studenti che hanno partecipato al progetto

Armando Carnevale
Beniamino Ferrario
Amelia Daniela Helmesi
Michele Larghi
Mattia Valeo
Giovanna Vegezzi

SSS_AA
c/o Centro scolastico per le industrie artistiche, decs-csia.
lugano.sssaa@edu.ti.ch
www.csia.ch
www.sssaa.csia.ti.ch 1
www.sssaa.csia.ti.ch 2

Simone Cavadini

Vernissage 14 aprile 2017, ore 18.00
14 aprile–28 maggio 2017
Museo Villa Pia, Via Cantonale 24, Porza
Continua a leggere

Grazie alla collaborazione tra Artificio e la Fondazione d'Arte Erich Lindenberg, il fotografo Simone Cavadini presenta per la prima volta in Ticino RES PVBLICA, un progetto che mira ad analizzare il rapporto tra spettacolo e potere nei media italiani.

Recandosi nei due centri di produzione della più grande televisione privata italiana a Milano e a Roma, Cavadini utilizza il mezzo fotografico per bloccare il ritmo frenetico delle immagini televisive rendendo queste scenografie analizzabili dallo spettatore.
Cavadini presso Villa Pia presenterà inoltre l’inizio di un nuovo lavoro personale tentando di nuovo di interrogare lo spettatore sull’alienazione generata dai dispositivi al quale siamo confrontati nella società moderna. RES PVBLICA é valso all’artista diversi riconoscimenti tra cui lo Swiss Design Award nel 2016.

simonecavadini.com